Il nostro sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare consideriamo accettato il loro utilizzo ´┐Ż per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy Policy

Acquacoltura > Introduzione

L'acquacoltura è la pratica di allevamento di organismi in acqua dolce e salata.


Il tasso di crescita della produzione di acquacoltura nel mondo è in aumento da oltre trenta anni, con una media di circa 8% all’anno; mentre le catture da pesca selvaggia nell'ultimo decennio risultano sostanzialmente invariate.


L’interesse per la salvaguardia dell’ambiente comprende la produzione rifiuti, gli effetti collaterali degli antibiotici, la competizione tra gli animali d'allevamento e selvatici e l'utilizzo di altri pesci per nutrire pesci carnivori più facilmente commercializzabili. La ricerca e il miglioramento dei mangimi negli ultimi vent’anni hanno ridotto di molto l’impatto che l’acquacoltura ha sull’ambiente.


I criteri di Friend of the Sea per l’acquacoltura sostenibile comprendono:

  • nessun impatto su habitat critici (ad esempio: mangrovie, zone umide, ecc.)
  • rispetto dei parametri delle acque reflue
  • riduzione delle catture accessorie e delle fughe ad un livello trascurabile
  • nessun utilizzo di agenti antivegetativi nocivi e ormoni della crescita
  • responsabilità sociale dell’azienda
  • graduale riduzione del consumo energetico non rinnovabile per unità di prodotto.


Circa 150 produttori di specie ittiche allevate in tutto il mondo hanno chiesto di sottoporsi ad un audit per provare la loro conformità ai requisiti di Friend of the Sea e circa 100 di loro hanno ottenuto la certificazione.

Productos certificados

Friend of the Sea - C.so Buenos Aires 45, 20124 Milan Italy - HQ +39 0287075166 - Italy +39 3485650306 - Skype: friend.of.the.sea - Elastico Comunicazione